Il senso di tutto… il resto di niente

Il sole, una stella calda, che irradiava luce sul mondo… una mano che passava tra i capelli, un bacio dolce e delicato che sfiorava la pelle, uno sguardo che inchiodava, che denudava anche l’anima più oscura. Dammi un motivo per dire addio a tutto ciò che il sole è in grado di dare. Dammi un motivo per rinunciare alla mia stella se quella stella è tutto ciò che resta di quel raggio. Dammi un secondo per rompere quell’incantesimo, per distruggere come il mare cancella le orme, i miei passi. Eppure non sappiamo il sole come nasce, come è stato creato, non abbiamo nulla che ci spieghi perchè esiste… non siamo neppure certi del perchè è qui. Ciò che appare sembra avere un senso che poi tanto senso non ha. Una mano che passa tra i capelli, un bacio dolce e delicato che sfiora la pelle, uno sguardo che inchioda, che denuda l’anima più oscura. Il mio senso ha senso. Il mio passo è sempre più deciso verso direzioni che conosco solo io. E non importa le chiacchiere, le mani che ostacolano, le onde che cancellano le orme… non importa. Vado ovunque mi porti ciò chi sono, nell’ignoto, nell’oscurità, nella luce, nelle strade già segnate da altri. Ovunque io vada, è quel sole che mi fa compagnia, è quella stella, come una stella cometa, a condurmi verso la meta che è stata designata per me. Nulla ha senso, tutto ha senso. Ognuno cerca il suo. Eppure quel senso che per me vale più di mille promesse, che vale più di silenzi inascoltati o di ignoranze circostanziali, per gli altri non ha significato. Dammi un motivo per restare, dammi un motivo per essere ciò che sono, dammi un motivo per scappare, dammi un motivo per condurre l’oscurità verso la luce. Dammi una mano per designare, un fiore per ricordare… Dammi e prendi tutto. Dammi e toglimi il respiro. Dammi e lasciami sola, senza vestiti. Dammi e coprimi di petali. Dammi e vai via. Dammi e resta. Il sole, una stella calda, la luce del mio mondo. Il sole, io, e il resto di niente.

3 comments

Rispondi