Gli occhi dell’anima

Aveva percepito il suono della sua voce.

Non conosceva il suo viso, nè avrebbe mai potuto perdersi nei suoi occhi. Eppure era legata a lui. Eppure le bastava sentire pronunciare poche parole, e lo avrebbe riconosciuto ovunque, nei posti più chiassosi.

Viveva al buio, costantemente. Blu, rosso, verde, giallo, rosa erano solo sfumature che poteva immaginare. Era immersa nel nero ed era l’unico colore di cui aveva dimistichezza. E non le importava. la fantansia la poteva portare ovunque… poteva dipingere i cuori.

Ascoltava la sua voce e lo amava.

Non lo vedeva con gli occhi, ma lo ammirava con l’anima.

Rispondi