Torna qui

La speranza di vederti tornare con quel tuo sorriso speciale che si tradiva negli occhi disperati, colmi di paure è ancora lì… viva.
Attendo il tuo ritorno, attendo la tua voce che ci spiega perchè stai così male, perchè sei arrabbiata, dove noi tutti abbiamo fallito.
Attendo il tuo corpo esile, con la voglia di vederlo riempirsi di amore. Amore che ti sei negata per troppo tempo.
Attendo quel messaggio di sollievo.
Ovunque tu sia, aggrappati a quell’attimo fuggente di lucidità… quello in cui ti ricorda chi sei, a chi manchi. Aggrappati a quel secondo con tutta te stessa e fai ritorno verso casa.
Qui… dove le strade hanno sentito i tuoi passi.
Qui… dove la musica conosce i tuoi movimenti e vive attraverso te.
Qui… dove i libri sono la porta che ti conduce nei luoghi che hai sempre sognato di visitare.
Qui… torna semplicemente qui.

Per Misia,
e per tutti coloro che hanno lasciato i propri familiari nello sconforto più atroce, abbandonando la propria casa.

Io ti aspetto, insieme a tanti che ti vogliono bene.

Gilda.

Rispondi