Di più di come appaio

È quel “non è mai abbastanza” che mi lacera l’anima. Quella sensazione di sconfitta costante, di errore, di solitudine, di paura.
È in quell’angolo spento in cui nascondo le mie fragilità. Perché in quel posto c’è lo specchio distorto. Un vetro fasullo che mi mostra l’opposto di ciò che sono. E quello che mi appare è una me che -non è mai abbastanza-

4 comments

    • Gilda says:

      Tranquillo, non mi faccio mai di questi problemi. È sempre un dialogo introspettivo, che riguarda me, i miei desideri. Non mi paragono mai agli altri.

Rispondi