Aylan

La tua ultima favola prima di addormentarti è stata raccontata dal mare e avrai percepito il suo soave dondolio cullarti sino all’ultimo respiro…

bambino-in-fuga-dalla-guerra-morto-sulla-spiaggia

Scusaci se abituati a tenere gli occhi chiusi, abbiamo imparato, nostro malgrado, a non udire nemmeno più il grido delle tue lacrime…

s

3 comments

  1. pierperrone says:

    Ha commosso tante persone questa storia e questa immagine.
    Io, con il mio blog, tu, con il tuo, e tanti antri.
    Bene così.
    Sarebbe bene, però, che si pensasse anche a risolvere le cause che spingono migliaia e migliaia di uomini a lasciare la propria terra, la propria casa, magari anche solo il proprio angolo pericoloso di mondo, per sfuggire alla mancanza di un destino, o forse per fuggire da un destino solo crudele.
    Sarebbe bene che accadesse, quest’altra bella storia, nel mondo.
    Chissà, forse un giorno.
    Fino ad allora, cerchiamo di fare quel poco che noi possiamo fare perchè possa accadere.
    Piero

    • Gilda says:

      Sono d’accordo con te, ciascuno di noi deve fare qualcosa nel suo piccolo ma in verità noi non siamo in grado di usare il nostro potere che è la nostra voce e così chi ci comanda prende esclusivamente le decisioni più comode. Presto anche Aylan verrà dimenticato e ciò è veramente triste .

Rispondi