Oltre gli ostacoli della vita

Stavo sfogliando alcune foto scattate durante l’estate del 2014 e durante quella del 2015, quando una immagine particolare mi ha portato indietro nel tempo, ma soprattutto mi ha spinta a fare molte considerazioni. Tornando a quei momenti, ho realizzando di quanta strada io abbia fatto. Guardare indietro a volte ci spaventa, perchè siamo più focalizzati su quello che non abbiamo fatto e voluto fare, invece di concentrarci su quello che abbiamo realizzato e costruito. Guardare avanti è altrettanto spaventoso perchè il cammino ci sembra sempre arduo, difficile, complicato e questo ci porta a una immobilità che ci rende vittime di un presente che è presente solo nella nostra mente, mentre il resto del mondo, nonostante tutto, prosegue il suo cammino. Quindi, anzichè osservare i nostri trascorsi con occhi critici e pessimisti, dovremmo guardare e ammirare con positività tutto quello che abbiamo ottenuto. Mi sono resa conto che ho fatto un bel tratto di strada, che sono caduta innumerevoli volte ma si sono rialzata sempre. Mi sono resa conto che spesso chi doveva sostenermi, amici, parenti, affetti, non l’hanno fatto; il più delle volte hanno remato contro di me. E’ stato arduo anche rialzarmi quando non avevo nessuna mano tesa e ho dovuto fare forza solo sulle mie ginocchia doloranti. Anche questo è importante. Anche questa è una lezione di vita. Così come le avversità della vita, quelle che non dipendono da te, che non calcoli, che non hai preventivato sono sempre distruttive. Difficilmente ho avuto un evento a mio favore. Eppure, anche questo ti forgia, ti rende più forte. Ti rendi conto di essere forte quando essere forte è la tua unica chance. Molti tendono ad autocommiserarsi, a piangiarsi addosso, a incolpare chiunque pur di non ammettere che il fallimento è sempre solo nostro. Che gli errori sono nostri, le scelte sono nostre.

12963574_2018126508412709_7325180853128444787_n

La vita è un percorso in evoluzione, una spugna che assorbe tutto e tanto e sta a te, scegliere se farne parte, se imparare, se attingere, se dare, donare.

Dobbiamo imparare a cavarcela da soli, perchè ognuno di noi sta lottando per qualcosa, per qualcuno, e non possiamo pretendere che lottino per noi, non possiamo aggrapparci agli altri per ottenere un aiuto, un sostegno. Tieniamo sempre lo sguardo fisso sui nostri obiettivi e andiamo dritti per la nostra strada.

Se siamo noi i protagonisti della nostra vita, non possiamo regalare un atto a una comparsa. Tutti hanno un ruolo, ma quello più importante lo indossi tu.

 

FOTO DAL WEB

Rispondi