Distanza

Che effetto ti farà rivedermi dopo tanto tempo?

Chissà se avrai conservato i ricordi dei tempi in cui abbiamo riso anche per le cose più stupide… chissà se, ogni tanto, guardando una fotografia sbiadita proverai nostalgia di me.

Sarai diverso dal tempo in cui eravamo complici di momenti allegri e spensierati, ingenui e puliti? E come saremmo oggi se non ci fossimo mai separati?

Chissà se ti mancheranno le mie chiacchiere, i miei discorsi profondi, le mie crisi esistenziali, le mie battute sceme.

Chissà se ti manca parlare con me… raccontarmi le tue paure, i tuoi sogni, le tue giornate storte.

Avresti condiviso le mie nuove passioni? E io avrei accolto le tue?

Chissà…

Chissà se sarebbe ugualmente finito tutto. Se il destino, i tuoi errori, i miei errori ci avrebbero disunito. Chissà cosa non ho capito io, chissà cosa hai capito tu… Se certe parole fossero state dette o non dette ci saremmo evitati del dolore inutile.

Chissà se mi pensi… Perchè io penso a te, penso al coraggio che non ho di telefornarti, anche solo per ascoltare il suono della tua voce. Penso a te, al tempo trascorso insieme , a tutto quello che ci stiamo perdendo stando lontani. Penso a te e alle emozioni che non abbiamo condiviso insieme.

Penso a te…

 

Parlami di noi

Di un lento ballo resterà il ritmo di due cuori che si promettono amore eterno.

Di baci d’amore si sentiranno gli schiocchi nell’eco dell’eternità.

Di due mani legate dal destino si vedranno gli intrecci forti per tenersi stretti e non lasciarsi.

Se l’amore fosse una melodia, sarebbe la canzone che racconta di noi.

Il mio ritorno

Salve amici di penna,

sono tornata finalmente attiva. Sono sparita un po’ in questi mesi perchè a Maggio ho vissuto uno dei giorni più importanti della mia vita: mi sono sposata! Ho preferito staccarmi un po’ da tutto perchè i preparativi hanno assorbito le mie energie e per poter godere tutte le emozioni con familiari, amici e parenti.

In questi giorni notere un po’ di cambiamenti, perchè ho voglia di rimodernizzare tutto il look e i contenuti del blog.

Ora che sono ritornata non vi libererete più di me!

 

OFF – ON

Ti stanchi. Di essere quella che viene chiamata per convenienza, quando servi, per rimpiazzo, per solitudine, per compagnia.

Ti stanchi. Perchè hai dei sentimenti. O ci sei, o non ci sei. O sei mio amico o non lo sei. O stiamo insieme nel lutto, nelle difficoltà, nelle gioie, nelle follie, nei momenti no, nell’allegria.

Ti stanchi. A un certo punto, dici basta. E non lo urli nemmeno. Silenziosamente, quando ricevi un  messaggio, una telefonata, un invito, dentro di te spegni il tasto della gentilezza.

Si accende la lampandina dell’egoismo e pensi grato che un vaffanculo è sempre un bene se serve a tutelarti.

Risultati immagini per tasto off on