French Toast classici





Se mi seguite su Instagram sapete che la colazione è il mio pasto preferito, durante il quale mi coccolo e mi sbizzarisco con nuove ricette. Non riesco in alcun modo a mangiare sempre le stesse, per questo mi piace moltissimo variare e prepare ricette sempre diverse e appetitose. Non sono amante della colazione salata, preferisco coccolarmi con qualcosa di dolce. Mi mette buonumore e affronto la giornata decisamente più carica!

Oggi vi parlo dei French Toast. Ci sono diverse varianti, ma quella di oggi è la ricetta classica! Bastano pochissimi ingredienti:

  • pancarrè o panbauletto (integrale, classico, ai cinque cereali)
  • un uovo (o mezzo bicchiere di albumi)
  • un po’ di latte (io vado a occhio ma sono circa due dita di un bicchiere classico).
  • sciroppo d’agave (o in alternativa: miele, nocciolata o nutella, crema di pistacchi , marmellata)

Prima di tutto mettete sul fuoco una padella antiaderente e fatela ben scaldare. Nel frattempo sbattete l’uovo con una forchetta o gli albumi per una versione più light, aggiungete il latte e sbattete per un altro minutino. Immergete la prima fetta di pancarrè o di panbauletto e bagnatela su entrambi i lati, posizionatela sulla pentola e lasciatela cuocere per un paio di minuti e giratela, fate cuocere anche l’altro lato. Toglietela dal fuoco e procedete così. Generalmente io consumo dalle 2 alle 3 fette di panbauletto (prediligo quello ai semi di soia o ai cereali).

Ora non resta che guarnire i vostri french toast! Amo la combinazione sciroppo d’agavegranella di nocciolefarina di cocco! Voi potete scegliere quello che più vi aggrada: marmellata, nutella, noccialata rigoni, miele, crema di pistacchi. Potete aggiungere un pugno di mandorle o frutta fresca di stagione. Insomma, la scelta è davvero libera.

Accompagno sempre i french toast con un cappuccino o una tisana al tè verde, ma anche qui un caffè, un caffèlatte, una tisana di vostro gradimento vanno benissimo. Scegliete quello che vi piace bere la mattina!

Questa era la ricetta! Spero vi sia piaciuta e se vi va, preparatela e fatemi sapere se questa colazione alternativa è stata di vostro gusto!

A presto!

Gilda




You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *