Gli occhi del Lupo – l’intervista a Paul Kean

 

 

INTERVISTA A PAUL KEAN

Caro Paul, io sono una persona molto diretta e non farò nessun giro di parole.

PAUL: Signorina, questa è una domanda a cui non posso e soprattutto non voglio rispondere. Ognuno di noi nasconde un piccolo segreto e, spifferare ai quattro venti il mio, non è nella mia indole. Penso che anche Lei abbia qualche segreto e se Le chiedessi il Suo, me lo svelerebbe?

Non le nascondo che lei è il mio personaggio preferito, non potrebbe fare un’eccezione per me? So essere molto lusinghiera. Se non vuole rispondere, capisco. Io tuttavia credo che lei mostri ciò che vuole ma non ciò che è.

PAUL: È molto perspicace, signorina. Continuo a rimanere dell’idea che un segreto svelato non è più un segreto. Non sono una persona facile da abbindolare.

Non voglio forzarla, quindi andiamo avanti.

Ciò che mi ha colpito di Lei è stato il suo modo di porsi con i membri della sua famiglia. Lei insegna l’arte del combattimento e l’astuzia nell’attacco. Insegna a riflettere, a guardarsi intorno e osservare le mosse dell’avversario ma lei invece agisce molto più di impulso. La sua impulsività non solo fisica ma anche linguistica è un atteggiamento più di difesa o di attacco, nel timore di essere sopraffatto?

PAUL: Forse mi ha scambiato per mio fratello Tom; e’ lui quello che si occupa di inutili strategie da applicare durante uno scontro. Io sono il più impulsivo della famiglia e i miei allenamenti si basano soprattutto sull’esercizio fisico.

Se potessi scegliere contro chi combattere e vincere chi vorresti fosse il tuo avversario? Il consiglio dei Wolfers o i cacciatori?

PAUL: Sicuramente eliminerei dalla faccia della Terra il Consiglio dei Wolfers. Senza di loro, noi licantropi vivremmo di certo in modo più tranquillo. I Cacciatori sono solo uomini qualunque, quindi facilmente eliminabili.

Quanto è importante essere un clan unito? Non pensa che la sua supremazia possa allontanare qualche membro dalla famiglia? (paragono la vicenda della sorella di Selene, ma meglio non citarla per non compromettere la lettura)

PAUL: Un clan per poter sopravvivere tra l’ACILM e i Wolfers ha bisogno che tutti i suoi membri siano disposti a dare la vita per gli altri. I Kean sono sempre stati annoverati tra i clan minori, ma non per questo possiamo abbassare la guardia. Se qualche membro dovesse allontanarsi dal clan, non sarà di certo per colpa mia. Il capo Alpha è Tom; è a lui che spettano le decisioni finali, io mi limito a consigliarlo.

Ultime due domande : Ty infondo non è un po’ il tuo figlio ideale? E infine, sentiremo ancora parlare di te, di voi…?

PAUL: Per carità… avere un figlio come quell’impiastro di Ty sarebbe un disonore per me. Ottimi voti a scuola, fedina penale pulita, insomma un figlio modello di cui farei volentieri a meno.

Probabile. I Kean non hanno ancora mostrato al mondo di che pasta sono fatti. In futuro potreste sentire ancora parlare di noi.

PAUL: Finalmente abbiamo finito. Mi ero davvero stancato delle Sue domande inopportune, signorina.

Io sono certa che lei non è così arrogante e despota come appare. La ringrazio per il suo tempo

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *