Donna sola

 

Basterebbe chiedere “Ciao, come stai?” … Basterebbe scriverti un messaggio , provare a telefonarti, provare a lasciarti un biglietto? Basterebbe cercare di incontrarti per strada e fermarti? Basterebbe chiedere “scusa”, dopo tanti anni? Basterebbe guardarci negli occhi per un secondo e ricordare tutto l’amore che abbiamo provato ? Basterebbe restare cinque minuti in una stanza per parlare, litigare, ridere, restare in silenzio?

Forse no, e la paura di quel no lascia tutto immutato. E’ passato del tempo e non ho mai smesso di pensarti. Non ho mai smesso di immaginarti al mio fianco nei momenti in cui ho pianto, ho provato dolore e solitudine. Non ho mai smesso di immaginarti a ridere con me, a saltellare di gioia per una buona notizia, ad abbracciarci per un momento felice, a emozionarci per qualcosa di speciale. Ed è stato difficile non averti in tutti i miei giorni. E’ stata dura affrontare battaglie, non condividere la felicità.

Eppure è andata così. Non ci sei. Non ci sei più nella mia vita. Solo per colpa mia, per non aver detto “Scusa, ho sbagliato!”, per non aver affrontato i miei errori , per non aver detto cosa provavo, per non aver scelto di parlare.

Scelsi il silenzio, la codardia, la paura del confronto, la paura di deluderti. Eppure è successo che la mia paura di perderti mi ha fatto perdere tutto ciò che avevamo.

Non posso tornare indietro, non posso rimediare, non posso cancellare quello che è accaduto, gli anni passati … Non mi vorrai ugualmente più nella tua vita e forse è giusto così. Forse chiedere scusa non cambierà ciò che siamo oggi, non cambierà il nostro rapporto e non sarà abbastanza per riaverti nella mia vita. E quindi lo dico così, sottovoce… come sottovoce sussurro che ti voglio ancora bene, che ti immagino ancora qui con me. Perchè ricordo ciò che eravamo, ricordo il suono della tua risata, ricordo ancora tutto di te, di noi.

Non potrò mai dimenticarlo.

E mentre copiose lacrime solcano il mio viso, impigrionata in questo tempo e in questa paura, nulla cambia se non che si va avanti e tu non ci sarai nemmeno domani qui con me.

 

 

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *